C.S. 05: “SI PUÒ DARE DI PIÙ PERCHÉ È DENTRO DI NOI, SI PUÒ DARE DI PIÙ SENZA ESSERE EROI”

misano

Rovato (BS). Questione di tempo. Il grano non è ancora maturo, i chicchi non ancora dorati, hanno il sapore un po’ aspro tipico di fine primavera e il momento della mietitura deve attendere. Nonostante il sole cocente, spesso abbagliante di Misano e le temperature estive, c’è un tempo che deve arrivare. Lo sanno bene gli uomini di Krypton Motorsport, determinati e desiderosi, anche in terra romagnola, di accorciare sugli avversari e chiudere presto il gap, perché nelle corse, c’è un tempo che è possibile comprimere, lavorare, abbattere. E si è visto, in prova. Pochi decimi ormai separano la stella a tre punte del team bresciano, dalle prime file dello schieramento. Guardi dietro e vedi i piloti ufficiali di Audi, Lamborghini e Ferrari. Bravi tutti quindi e poi… e poi ci sono le gare. Inutile negarlo, si poteva fare e dare di più, dal semaforo verde alla bandiera a scacchi, per essere impeccabili e sfruttare il momento, come era nelle premesse della vigilia. Non soddisfa, ne ripaga degli sforzi, il terzo gradino del podio nella prima gara, tra gli equipaggi non prioritari. La prima parte di gara 1 e l’ottimo passo su tutta la distanza lasciavano intravedere ben altri scenari. Gara due va invece in archivio, senza molti commenti, condizionata purtroppo da episodi negativi che ne hanno pregiudicato l’esito.
Si riparte da qui. Da una inevitabile e serena analisi degli avvenimenti e da quanto di estremamente buono si è potuto esprimere al Misano World Circuit.
Piloti e tecnici faranno la loro parte perché Monza è già alle porte.      

Stefano Pezzucchi: “il weekend è da ritenersi soddisfacente per alcuni aspetti e meno per altri. Alcuni inconvenienti ed errori hanno influenzato in negativo le classifiche finali di entrambe le gare. Vogliamo voltare subito pagina e, in questo senso, siamo fortunati perché siamo già al lavoro per Monza, dove l’auspicio è quello di migliorare ulteriormente le nostre performance, in modo particolare in qualifica, e cogliere dei risultati finali migliori”

Luca Pastorelli: "Weekend da dimenticare, per quanto riguarda il sottoscritto, nonostante una decisamente maggiore confidenza con la Mercedes-AMG GT3 rispetto alla gara precedente. Un problema tecnico nel corso della sosta in gara 1 ha ritardato l'uscita in pista di 15 secondi circa, precludendomi la possibilità concreta, visti anche i tempi sul giro, di lottare per le posizioni nelle quali il mio compagno aveva portato la vettura. In gara due invece confesso di essermi innervosito, per una serie di ripetuti contatti, subiti già nelle prime curve, che mi hanno fatto perdere tre posizioni e di avere poi peccato quantomeno di esuberanza, nel tentativo di risuperare la vettura del team Audi sempre nel corso del primo giro. Mi auguro e confido, quindi, che le cose vadano meglio a Monza"

News, photo gallery e anticipazioni dal mondo di Krypton Motorsport sono come sempre disponibili sul nostro sito all’indirizzo www.kryptonmotorsport.com, sulle pagine facebook e Twitter @Krytponmotorsport e sul sito di Aci Sport http://www.acisport.it/it/CIGT/home